La storia:


La Società ASD BISCARI nasce alla fine dell'estate del 2008 per volere di alcuni ragazzi che sentono forte il desiderio di rifondare la vecchia e gloriosa società "Primavera acatese" ormai  divenuta Acate calcio e praticamente svuotata del significato originario che aveva assunto negli anni. I soci fondatori sono: Vincenzo Scavone, Enzo Gianninoto, Giuseppe Cannata, Lorenzo Tigano, Davide Burruano, Mirko Riniolo, Cristian Cona, Roberto Sarrì.


Il nome:


Essendo una rifondazione si doveva partire dalle origini. Quale migliore denominazione se non quella antica e nobiliare della nostra splendida cittadina?

 

Le motivazioni:


Lo spirito con cui nasce il nuovo sodalizio sportivo è unanime fra i fondatori: riportare entusiasmo, voglia di vero calcio, passione agonistica, interesse nella comunità per un progetto nuovo e pieno di buoni propositi, coinvolgendo istituzioni, attività pubbliche e private, semplici amatori ed appassionati di questo sport. Il primo obiettivo è quello di ricostituire la rosa che in dieci e più anni ha dato grossissime soddisfazioni ai tantissimi tifosi che seguivano l'attività della Primavera Acatese. Ricordiamo solo alcuni dei traguardi raggiunti da quella squadra davvero quasi imbattibile: quattro finali al torneo Pietro Mancuso (manifestazione riservata a squadre di terza categoria a livello regionale), vittoria del campionato di terza categoria anno 2004 e conquista del Trofeo delle Province 2004 (manifestazione riservata a squadre di terza categoria a livello regionale). Questo nuovo progetto, quanto mai ambizioso, vuole ripercorrere le tappe della "Primavera" nel più breve tempo possibile , cercando di raggiungere gli stessi traguardi ma soprattutto  cercando di far rivivere ai nuovi e ai vecchi protagonisti, le stesse emozioni, le stesse sensazioni, le gioie e le passioni che hanno contraddistinto quei magnifici anni.

 

 

FORZA ASD BISCARI!


 


Viscarani.it rappresenta una comunità virtuale! Non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.